Rosa Violato

Editoriale

Non una ricorrenza, ma un’emergenza. Con questo scopo abbiamo deciso di aprire oggi, 26 Novembre, ad un giorno di distanza dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne una nuova sezione del nostro sito dedicata a quegli urli silenziosi che non vengono ascoltati o il più delle volte soffocati dalla paura, dalla vergogna e dalla debolezza.

L’abbiamo fatto perché se ne parli, da oggi in poi con continuità e costanza e affinché il tema di scottante attualità, non rimanga solo un’iniziativa confinata nelle pagine secondarie dell’opinione pubblica. Dare spazio per dare speranza: la speranza che alla violenza ci si può ribellare, che la violenza, sia essa fisica che psicologica, non faccia parte della vita e che il rispetto e la dignità della persona siano salvaguardate e tutelate. Uno spazio per far capire che le donne vittime della violenza non sono sole e per far sì che le parole non rimangano sulla carta. È una scelta editoriale che ci auguriamo possa diventare uno strumento per sensibilizzare ed aiutare, aldilà delle parole che si spendono nei giorni dedicati. Attraverso le storie che racconteremo, attraverso le testimonianze di chi lavora e si prodiga per aiutare tutte le vittime, tutti noi, uomini, donne, adulti, giovani, italiani, fermani, stranieri, possiamo fare qualcosa, superando le diffidenze e l’analfabetismo sentimentale che porta a non distinguere fra amore, dipendenza e ossessione.

E solo quando potremo chiudere, ci auguriamo il prima possibile, questa sezione perché la coscienza collettiva sarà diventata più forte, allora forse non ci sarà davvero più bisogno di fare distinzioni e la parità tanto cercata dalle nostre ave potrà dirsi avverata.

Quel  34% che non si vede. Resi noti i dati nel Forum permanente della Regione Marche

Miele e Veleno. La canzone di Lighea contro la violenza

Giornata contro la violenza sulla donna, le misure della Regione per arginare il fenomeno

Brillantini: “Solo il 18% delle donne considera la violenza subita un reato”

Riproduzione Riservata