14 luglio 2018

Lotta al commercio abusivo: la Polizia municipale sangiorgese sequestra sul lungomare centinaia di articoli destinati alla vendita

pubblicato in Cronaca |

 

PORTO SAN GIORGIO- Ieri mattina, agenti  in borghese del Comando di Pulizia municipale guidato dal Giovanni Paris, con il supporto di una pattuglia con agenti in divisa, ha svolto operazioni di controllo e sequestro sul lungomare Gramsci. Dopo le opportune verifiche sono stati recuperati centinaia di prodotti (braccialetti, occhiali da sole, cappellini, borse da spiaggia ed altri oggetti destinati alla vendita). Il contrasto al commercio abusivo ha riguardato varie zone della città. Gli agenti hanno rinvenuto merce presumibilmente abbandonata a nord, mentre a sud hanno provveduto ad effettuare controlli e sequestri.  Buona parte dei prodotti è stata rinvenuta in zainetti, borse ed espositori.

Il comandante Paris ha ribadito che “il fenomeno dell’abusivismo si presenta variegato ed in continua evoluzione, i controlli andranno avanti anche nelle prossime settimane. Coloro che vendono materiale lungo la spiaggia sono comunque perseguibili perché sprovvisti di nulla osta demaniale, nonostante l’eventuale possesso della licenza commerciale. Va altresì aggiunto che non tutto ciò che appare visibile spesso è classificabile come commercio abusivo. Durante i controlli, infatti, venditori risultano regolarmente presenti sul territorio nazionale ed hanno licenza per la vendita itinerante. Se questi soggetti operassero, ad esempio, in vie cittadine sarebbero in regola”.

Riproduzione Riservata