5 giugno 2018

Opera lirica: avvicinare i bambini con il progetto “Opera domani” più di 3.700 alunni al Teatro dell’Aquila

pubblicato in Cronaca, Cultura |

FERMO-Avvicinare i bambini e le famiglie all’opera lirica con un progetto ad hoc prima nelle aule scolastiche e poi a teatro. Questa la mission di  Opera Domani, il progetto proposto e coordinato da Aslico e sposato dall’amministrazione comunale – Assessorato alla Cultura, che vede partecipi gli istituti scolastici (elementari e medie) nel far conoscere ai bambini l’opera lirica in modo giocoso, con una preparazione eseguita a scuola nei mesi scorsi e soprattutto il pieno coinvolgimento degli alunni con il cast e l’orchestra cantando brani e curando l’animazione.

 Più di 3.700 alunni di scuole primarie e secondarie del territorio del Fermano, delle Marche e da fuori regione in due giorni (4 e 5 giugno), divisi in più turni (al mattino e al pomeriggio ieri mattina, in due turni questa mattina), sono stati parte attiva e protagonisti dello spettacolo “Carmen. La stella del circo Siviglia” in scena al Teatro dell’Aquila di Fermo, opera con musiche di Georges Bizet in una speciale rivisitazione circense con la regia di Andrea Bernard e la direzione d’orchestra di Azzurra Sterl. La scuole coinvolte e che hanno assistito allo spettacolo in questi due giorni sono state quelle di Fermo, Montegranaro, Altidona, Monte Urano, Monterubbiano, Campofilone, Chiaravalle, Cupramarittima, Ripatransone, Porto Sant’Elpidio, Monte San Giusto, Pedaso, Servigliano, Falerone, Montappone, Torre San Patrizio, Polverigi e Alba Adriatica. Gli istituti scolastici che partecipano ad Opera Domani, oltre al libretto didattico sull’opera, creato ad hoc, vedono la presenza nel corso dell’anno scolastico di docenti AsLiCo (Associazione Lirica e Concertistica Italiana), soggetto per la formazione riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, artefice di questa realtà educativa e di spettacolo con “Opera domani”, il format pioniere dell’educazione all’opera per i piccoli che arriva al traguardo dei 22 anni, che introducono gli elementi per comprendere l’opera lirica a tutto tondo, insegnando le principali arie liriche che i bambini cantano dalla platea e fornendo alcuni elementi pratici per la costruzione degli oggetti di scena che useranno durante lo spettacolo. Tutto si svolge in un clima di gioco e coinvolgimento interdisciplinare.

Riproduzione Riservata