2 maggio 2018

Basket: Eurotrend Biella- XL EXTRALIGHT® Montegranaro 86-79. Coach Ceccarelli “I ragazzi sono stati encomiabili e non posso dire loro altro che questo”.

pubblicato in A canestro, Cronaca |

MONTEGRANARO – Non riesce il secondo colpaccio in 48 ore alla XL EXTRALIGHT®, che cade a Biella contro una Eurotrend decisamente più in palla rispetto a gara 1 nella seconda sfida valida per gli ottavi di finale playoff di Serie A2. La Poderosa gioca una prima metà di gara a testa altissima, ma paga un passaggio a vuoto nel finale del terzo quarto e lo strapotere sotto le plance di Tessitori: sontuosa la prova del pivottone biellese, che ne mette 26 con anche 10 rimbalzi e 9 falli subiti. Non  sono bastati, dunque, né un monumentale Corbett né un Maspero sempre più sicuro in cabina di regia nonostante un Rivali impossibilitato a contribuire per più di 5’, visti i noti problemi alla caviglia. Ma giusto riconoscere meriti anche i meriti di una Biella che, oltre al citato Tessitori, ha trovato il solito Ferguson e un chirurgico Uglietti, bravo a mascherare la serata-no di Bowers.

Proprio la guardia ex Latina tiene in piedi i piemontesi in un avvio tutto veregrense: con Treier in quintetto al posto di Amoroso, i gialloblu macinano e con una tripla di un Powell che pare subito sul pezzo spinge presto la Poderosa a +6 (9-15 al 5’). Biella tiene botta e arriva anche a mettere più volte il naso avanti, ma le percentuali siderali dall’arco (10/13 a metà gara) tengono su i veregrensi, che chiudono avanti a metà gara grazie ad una pazzesca bomba in step back del caldissimo Maspero. Il vero rebus, però, per i gialloblu è Tessitori, che quando riceve nel pitturato fa letteralmente ciò che vuole. La svolta della partita arriva sul finire del terzo quarto: sul 67-61 per i padroni di casa, Zucca viene punito con fallo più antisportivo su un contatto duro con Tessitori, mentre Uglietti viene graziato nonostante l’evidente spinta al lungo cagliaritano. Ne escono tre liberi a referto per il pivot rossoblu e sul possesso successivo Ferguson colpisce dall’arco: è 73-61, che con altri due liberi di Tessitori nell’azione seguente si trasforma in un break di 15-1 per il massimo vantaggio dei padroni di casa (75-61 al 29’). Con l’acqua alla gola in vista dell’ultimo quarto, la Poderosa tenta il tutto per tutto: Treier suona la carica con palla rubata e schiacciata a due mani in testa a Tessitori, poi 6 punti in un amen di Corbett valgono il nuovo -8 (83-75 al 35’). A Biella viene un po’ di braccino, ma la XL EXTRALIGHT® non va oltre il -5 trovato da Maspero a una manciata di secondi dalla sirena.

La serie si sposta verso Porto San Giorgio in perfetta parità: è un 1-1 che lascia qualche rimpianto ma dà due grandi chance in mani alla Poderosa, che venerdì sera (ore 21) e domenica (ore 18) potrà provare a chiudere i conti davanti al pubblico del PalaSavelli.

Queste le parole di coach Ceccarelli: “Complimenti alla squadra perché ha fatto una partita migliore di gara 1, al di là del risultato. Abbiamo avuto maggiore qualità in attacco, soprattutto a livello di energia e poteva essere un problema farlo a due giorni di distanza da gara 1. I ragazzi sono stati encomiabili e non posso dire loro altro che questo. Abbiamo finito la partita con due under in campo, segno che il lavoro quotidiano paga. Treier ha fatto una partita praticamente perfetta, quei due liberi importanti sbagliati nel finale sono l’1% su una partita super per il restante 99%. È un ragazzo del ’99, spero che in carriera potrà tirarne ancora tanti di liberi come questi. Dopo gara 1 c’è stato di nuovo un Maspero in grado di fronteggiare il miglior playmaker della A2. Con Amoroso ho parlato a inizio partita dicendogli che avevo bisogno di fargli tirare un po’ il fiato in una serie che potrebbe essere lunga e così ho provato a farlo partire dalla panchina. Lui ha accettato ma poi non ce la fai a tenerlo giù, perché ha energia come se non più dei ragazzi, magari fa un errore ma poi recupera con un rimbalzo in attacco. Corbett è stato grande a prendersi la squadra in spalla quando siamo andati in difficoltà ma bravo anche Powell, che è stato preso di mira ma è rimasto in campo ed ha continuato a giocare. Più di così non poteva fare perché non si poteva muovere. Andiamo a casa sull’1-1, ce l’avessero detto ad agosto ci avremmo firmato, oggi di sicuro no: potevamo fare qualcosa in più, ma questo è un campo caldo, contro una squadra forte ma sappiamo che ora si va a Porto San Giorgio e abbiamo un obiettivo: non tornare di nuovo a Biella”.

 

EUROTREND BIELLA-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 86-79

BIELLA: Ferguson 23, Chiarastella, Bowers 3, Uglietti 20, Ambrosetti ne, L. Pollone 3, M. Pollone ne, Wheatle 3, Rattalino, Tessitori 26, Sgobba 8. All.: Carrea.

MONTEGRANARO: Rivali, Campogrande 10, Maspero 16, Treier 4, Zucca 1, Corbett 26, Amoroso 4, Nikolic 3, Powell 9, Altavilla ne, Gueye 6. All.: Ceccarelli.

PARZIALI: 24-26, 23-23, 28-14, 11-16.

 

Riproduzione Riservata