30 aprile 2018

Basket: Eurotrend Biella-XL EXTRALIGH Montegranaro 70-73. Partita sulle “montagne russe” per la squadra veregrense

pubblicato in A canestro, Cronaca |

MONTEGRANARO – Impresa, come definirla altrimenti? Con le unghie e con i denti la XL EXTRALIGHT® fa sua la  gara 1 degli ottavi di finale playoff all’Hype Forum piegando in volata la Eurotrend Biella. Una partita sulle montagne russe, con i gialloblu a dominare nella prima metà di gara per poi franare nel terzo periodo, quello che sembra sfilare di mano il primo punto della serie. E invece Amoroso e compagni si ritrovano negli ultimi minuti e costruiscono nei secondi finali le giocate decisive per completare il capolavoro. Un capolavoro che poggia le fondamenta su una prima metà di gara autoritaria, con Maspero a non far rimpiangere troppo un Rivali stoico nel dare almeno 7’ di qualità praticamente su una gamba sola. Con Corbett che fatica ad entrare nel match e Powell che, dopo un buon inizio, si carica presto di falli, la Poderosa trova però energia da un elettrico Gueye: sono le triple sua, di Maspero e di Campogrande a produrre il primo strappo gialloblu (7-17 al 4’). La difesa gialloblu è perfetta, annulla Bowers e limita Ferguson ma Biella resta aggrappata al match grazie alle seconde chance fornite dai rimbalzi d’attacco. La XL EXTRALIGHT® tocca il +12 (22-34 al 15’ firmato ancora Gueye) ma i padroni di casa tengono botta proprio nel momento più delicato, tenendo il distacco sotto la doppia cifra all’intervallo lungo (36-43). Dagli spogliatoi rientra un’altra Eurotrend. La carica la suona un Bowers fermo a 0 punti a metà partita: due sue triple, le prime due della serata per i padroni di casa, valgono pareggio e sorpasso nel cuore di un terzo periodo che sembra volgere al peggio quando Powell esaurisce a stretto giro quarto e quinto fallo. Sgobba da sotto firma il massimo vantaggio rossoblu sul +7 (57-50 a 9’ dalla sirena), ma nel momento più buio la Poderosa si ritrova. La sveglia la suona Corbett, ma l’appello lo raccolgono anche capitan Amoroso e Zucca, che anticipa Chiarastella e vola ad inchiodare la bimane che chiude lo 0-8 gialloblu (59-60 al 35’). Il finale è per cuori forti. Alle fiammate di Ferguson rispondono Maspero prima e poi Corbett con la cruciale tripla del pareggio ad un giro di lancette dalla sirena (67-67). Ancora la guardia americana sigla i liberi del sorpasso, Bowers fallisce la replica dall’arco con meno di 10” da giocare, poi Amoroso è glaciale dalla lunetta: è 67-71 con 7” da giocare. Biella deve fare in fretta ma Chiarastella trova la tripla del -1 con appena 2” da giocare (70-71), coach Ceccarelli chiama timeout, la Poderosa rimette ma Tessitori commette fallo antisportivo su Zucca con 1” da giocare: 2/2 per il lungo sardo, rimessa a metà campo dove tutto fila liscio ed è tripudio gialloblu. L’impresa è da incorniciare, ma per ora va messa nel cassetto, perché di tempo per gioire ce n’è pochissimo: martedì alle 18 si torna in campo per gara 2, prendersi anche gara 2 varrebbe una seria ipoteca sulla serie.

Queste le parole di coach Ceccarelli: “Ecco i playoff. Abbiamo visto due squadre che se le sono date di santa ragione, ma ci aspettavamo una partita maschia. Biella è la miglior squadra della A2 a rimbalzo offensivo e noi in generale è un aspetto che soffriamo. Sapevamo che sarebbe stata una delle chiavi del match e così è stato: ne hanno presi 9 nel primo tempo, 7 nel secondo, quei due in meno hanno fatto la differenza. Abbiamo dimostrando ancora una volta grande orgoglio, complimenti a Biella ma anche ai miei ragazzi, a partire da Rivali che ha un cuore grande come una casa e ha voluto provare lo stesso. Nonostante qualche problema di falli siamo riusciti a prenderci questa vittoria e qua non è mai facile, come hanno dimostrato in questi anni”.

Queste le parole del general manager Alessandro Bolognesi: “Alla prima partita della nostra storia nei playoff, su un campo difficile come quello di Biella e con i problemi di Rivali abbiamo compiuto una vera impresa. Ringrazio la squadra e lo staff a nome di tutta la società, è stata una soddisfazione enorme, che resterà per sempre nei nostri cuori. Ci siamo presi il vantaggio del fattore campo, ma dopodomani sarà ancora un’altra battaglia”.

 

EUROTREND BIELLA-XL EXTRALIGHT® MONTEGRANARO 70-73

BIELLA: Ferguson 23, Chiarastella 5, Bowers 8, Uglietti 12, Ambrosetti ne, L. Pollone, M. Pollone ne, Wheatle 7, Rattalino ne, Tessitori 10, Sgobba 5. All.: Carrea.

MONTEGRANARO: Rivali 2, Campogrande 5, Maspero 9, Treier 3, Zucca 8, Corbett 18, Amoroso 14, Nikolic, Powell 5, Altavilla ne, Gueye 9. All.: Ceccarelli.

PARZIALI: 16-23, 20-20, 19-7, 15-23.

 

Riproduzione Riservata