16 aprile 2018

Difesa della costa fermana: la Regione investe per opere lungo il litorale sud di Marina Palmense se

pubblicato in Cronaca, In Evidenza, Senza categoria |

FERMO – Investimento per la salvaguardia delle infrastrutture costiere e della fruizione turistica della zona è uno degli obiettivi che si è posta l’amministrazione regionale guidata da Luca Ceriscioli dando attraverso la Giunta il via libera all’accordo di programma per opere di difesa della costa a Marina Palmense, nel comune di Fermo. In proposito  l’assessore regionale Angelo Sciapichetti ha affermato:  “Investiamo a difesa dell’arenile risorse regionali per 500mila euro, che mettono in movimento  complessivamente lavori  per un milione e 653mila euro. L’intervento prevede opere di difesa costiera lungo il litorale del comune di Fermo a presidio anche della linea ferroviaria, per un’estensione di circa 660 metri lungo il litorale sud di Marina Palmense. RFI Spa mette a disposizione 447mila euro, i privati 400mila euro e il comune di Fermo 306mila euro. Si tratta di un intervento rilevante, che movimenta un ingente investimento nella prospettiva della salvaguardia delle infrastrutture, della costa e della sua fruizione anche a fini turistici”. “Esprimo soddisfazione per l’accordo di programma – ha commentato l’assessore Fabrizio Cesetti – e ringrazio il collega assessore Sciapichetti per aver portato con celerità all’approvazione della Giunta questo atto, che è una risposta concreta alle esigenze di sicurezza e qualificazione del litorale fermano”. “Il programma operativo della Regione sui Fondi europei – hanno detto in Regione- prevede complessivamente risorse per 11,5 milioni di euro da destinare alle opere di difesa della costa marchigiana in compartecipazione con RFI, per la contemporanea difesa dell’infrastruttura ferroviaria. Già impegnati 8,9 milioni di euro, che hanno attivato 40 milioni di euro di lavori. L’accordo di programma relativo a Fermo, assieme a quello di Fano, deliberati oggi dalla Giunta regionale, portano a termine gli strumenti di programmazione per l’uso delle risorse stanziate e consentono ingenti lavori per un totale di 45,8 milioni di euro, per la sicurezza e il consolidamento del litorale regionale”.

Riproduzione Riservata