7 aprile 2018

Stagione Concertistica fermana: la conclusione della kermesse affidata al violinista Marco Bronzi e all’arpista Davide Burani

pubblicato in Cronaca, Eventi |

FERMO – Il concerto che concluderà la Stagione Concertistica della città capoluogo di provincia è in programma  per domani  8 aprile alle ore 18 nell’auditorium “Billè” . Due grandi musicisti come il violinista Marco Bronzi e l’arpista Davide Burani faranno rivivere la leggerezza, la piacevolezza e il fascino de “Violino e arpa nei salotti europei” in un concerto speciale.  

“I due artisti – affermano gli organizzatori dell’evento – proporranno brani in cui il concetto di belcanto verrà applicato al violino e alla sua capacità di produrre virtuosismi e coûps de théatre. A dimostrazione di quanto il violino trovi ideale complemento nell’arpa le cui frequenze armoniche si sposano alla perfezione. Insomma, un’esplosione di colori sonori, spumeggianti e trepidanti per un programma che non mancherà di suscitare emozioni e che apre con Deux préludes romantiques di Marcel Tournier.  A seguire il sempre funambolico Paganini con il suo Cantabile nella versione per violino e arpa, quindi la Fantasia di Camille Saint-Saens e la source per arpa sola di Zabel.  Il concerto prosegue con “I Lombardi alla prima Crociata” di Giuseppe Verdi (versione per violino con accompagnamento di arpa) e Preludio e Allegro di Gaetano Pugnani, musicista settecentesco. In conclusione due celeberrimi brani per concludere al meglio una bellissima serata, la Preghiera della sera di Virgilio Ranzato e l’Elegia di Maurizio Tedeschi”. L’attesa è tanta  per il concerto di domani a Fermo. Gli organizzatori dell’evento presentando gli artisti affermano:   “Marco Bronzi, violino. E’ uno dei violinisti italiani più noti della sua generazione. Diplomato all’età di 18 anni con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Parma, ha poi conseguito presso lo stesso la laurea superiore in musica da camera con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore. E’ stato allievo di Carlo Chiarappa alla Scuola di Musica di Fiesole -conseguendo la borsa di studio quale miglior allievo dei corsi di perfezionamento- di Yair Kless alla Rubin Academy di Tel Aviv e di Pavel Vernikov a Portogruaro. Vincitore giovanissimo del 1° premio al concorso per violino solista “Ada Dal Zoppo” di Mantova -vittoria che gli permise di esibirsi in una serie di concerti ad Hong Kong- , è stato inoltre vincitore col trio di una borsa di studio all’Accademia Chigiana di Siena. E’ membro fondatore della Symphonica Toscanini, sotto la direzione di Lorin Maazel partecipando a tournée di grande successo in tutto il mondo con alcuni fra i massimi direttori d’orchestra dei nostri tempi quali -oltre a Maazel- Y. Temirkanov, R.de Burgos, G. Pretre, Z. Mehta, K.Masur. effettuando  tournèes in USA, Giappone, Argentina, Brasile, Russia, Israele e in numerosissime città europee. E’ membro dei “Solisti Veneti” e svolge un’intensa attività cameristica in varie formazioni. E’ Direttore artistico della Rassegna di musica da camera “Salotti Musicali Parmensi”. Davide Burani, arpa. Diplomato in pianoforte e in arpa, ha conseguito con il massimo dei voti e la lode il Diploma Accademico di secondo livello in arpa presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.  Perfezionatosi con Fabrice Pierre e Judith Liber, si è imposto in numerosi concorsi nazionali ed internazionali (finalista con menzione d’onore al “Tournoi International de Musique” XI edizione a Salon de Provence – Francia e vincitore assoluto del “Music World” di Fivizzano ed. 2004). Si è esibito in qualità di solista in prestigiose sedi concertistiche in Italia e all’estero. Ha collaborato in qualità di prima arpa con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, con l’Orchestra della Radio Svizzera Italiana di Lugano, con I Virtuosi Italiani, Davide Burani ha inciso numerosi cd. E’ del 2015 il suo lavoro discografico “Madame La Harpe” per arpa sola dedicato alla musica francese tra Ottocento e Novecento”

Riproduzione Riservata