13 marzo 2018

Un’altalena di risultati nel weekend del Settore Giovanile gialloblù. La Berretti stoppata dalla capolista Reggiana. Vittoria, invece per l’U17 contro la Casertana

pubblicato in Cronaca, Sport |

FERMO – Un’altalena di risultati per il settore gialloblù. Ad aprire le danze è la Berretti di mister Orsini che, nella gara di apertura di sabato è stata stoppata dalla capolista Reggiana per 3-1. Dopo soli 60 secondi un’ingenuità difensiva canarina regala il gol ai piccoli granata. I gialloblù reagiscono veementemente e, dopo soli 5 minuti, arriva il pareggio con Serafini su schema di calcio d’angolo. I canarini non demordono e provano a schiodare il pareggio prima con un gran tiro di Nasic dal limite dell’area sventato in angolo dal portiere; poi con tre ottime incursioni di Raccichini. Nel secondo tempo la gara si caratterizza da subito per un rigore concesso ai padroni di casa che riporta in vantaggio i granata. Brutta tegola, invece, per gli ospiti, rimasti nel frattempo in 10 a causa del rosso rimediato da Demoski. Poco dopo si consuma il gol del 3-1 su contropiede reggiano.

Sconfitta di misura per i Giovanissimi Nazionali di mister Scoponi per 2-1 in favore dei falchetti.Primo tempo giocato molto bene dalla Fermana, scesa in campo con determinazione e voglia di riscatto dopo l’ultima uscita. L’ottimo impegno produce la rete del momentaneo vantaggio canarino grazie ad una rete di Vitali che concretizza un’ottima occasione sottoporta. Nel secondo tempo la Casertana sfrutta due ingenuità individuali avversarie riuscendo a pareggiare prima ed a portarsi in vantaggio a dieci minuti dalla fine. Torna a splendere il sole, invece, per l’U17 che, dopo alcuni passi falsi, riassapora il dolce gusto della vittoria contro la Casertana con la perla di Niane.Primo tempo giocato a viso aperto da entrambe le squadre con l’acuto della traversa di Mazzieri. Nel secondo tempo la Fermana digrigna i denti e colpisce la difesa avversaria con un colpo di cannone di Niane per il vantaggio dei locali. Oltre al gol, tre le occasioni sprecate da Mazzieri Mejias e Favelli. Nel finale brivido per la retroguardia gialloblù per un tiro insidioso a fil di palo dei rossoblù, che non inficia, fortunatamente, il risultato.

Riproduzione Riservata