13 marzo 2018

Proseguono le indagini sul caso della donna trovata morta con mani e piedi legati dal nastro adesivo.

pubblicato in Cronaca |

MONTEGIORGIO – Proseguono a 360 gradi le indagini sulla tragica morte della settantanovenne di Montegiorgio ritrovata nel suo letto con mani e piedi legati con del nastro adesivo. A trovarla uno dei figli della donna. I carabinieri della Compagnia di Montegiorgio comandati dal capitano Gianluca Giglio sotto la direzione della Procura della Repubblica di Fermo  stanno cercando altri elementi utili a far luce sul caso. Ammonterebbe a circa 300 euro il “bottino” che i malviventi avrebbero sottratto dalla casa della donna che forse li ha sorpresi e per questo sarebbe stata legata. Sul suo corpo non sono stati rilevati segni di violenza. Effrazioni, invece, sono state rilevate su una delle finestre del piano terra dell’abitazione. Forse i rapinatori sono entrati da lì. Sarà, comunque l’autopsia sul corpo della donna a chiarire molti aspetti della tragedia.

Riproduzione Riservata