6 dicembre 2017

pubblicato in Cronaca, Eventi |

FERMO – Un anniversario omportante quello che festeggia quest’anno la ‘Miistra Mercato di Orologi e Gioielli’ e infatti, gia’ in apertura, l’organizzatore storico dell’evento, Stefano Castori, ha volutro rendere omaggio a chi, in questi tre decenni, lo ha sempre sostenuto. “Grazie alla Camera di Commercio di Fermo siamo riusciti ad arrivare alla 30^edizione”, ha esordito Castori.
Ed il presidente della Cciaa fermana,Graziano Di Battista: “Grazie per questa iniziativa di successo, impropriamente detta mostra, ma è tutta una conoscenza artigianale, tutto un saper fare; inoltre afferiscono a Fermo, grazie a questa iniziativa, tanti appassionati in un periodo sensibile”.  Tonino Ferracuti riparatore di orologi, nel corso della presentazione dell’iniziativa,  ha detto tra l’altro: “Riparatore per passione e per necessità perché è sempre più difficile trovare un orologiaio. Si tratta di un lavoro di micromeccanica e non di sostituire pezzi preconfezionati, ma di ricreare il pezzo stesso da mettere al posto di quello non funzionante. Quello dell’oroligiaio sarebbe un bel mestiere per cui formare giovani artigiani e farne una professione futura in sinergia con le scuole”. L’organizzatore dell’evento Stefano Castori ha puntualizzato: “Orologi e ceramiche, Orologi e libri e così via. È questo il percorso che si intraprenderà dopo questi primi trent’anni di mostra. Tra i grandi nomi degli espositori, oltre a Germania e Svizzera, ci sarà la grande collezione Mennuzzo, ma anche orologi complicati e misteriosi, orologi erotici e da carrozza e strani orologi da campane. Orologio misterioso, nato dalla fattezze di un monaco francese del 1860 di cui non si capisce il funzionamento sarà oggetto di un concorso con premio per chi dovesse svelare questo mistero. Gnomotica con ciclo del tempo, del sole con studi raccolte…..orologi solari vicino agli orologi meccanici. A Montefiore percorso di De Carolis, autore di scenografie per La Scala. Giro a spirale su Fermo che culminerà nella parte più alta, al Girfalco, passando di orologio in orologio.” L’assessore alla Cultura di Fermo Francesco Trasatti
ha evidenziato: “Conferma di un appuntamento consolidato, quello della ‘Mostra degli Orologi’, che va ad inserirsi in un fine settimana pieno di eventi interessanti a Fermo per i quali si du aspetta una adeguata risposta di partecipazione”.

D.L.

Riproduzione Riservata