27 novembre 2017

Ciclismo: Bel successo organizzativo per la Festa del Ciclista, 3° Memorial Giacomo Vecchiola

pubblicato in Ciclismo, Cronaca |

FERMO – Una bella giornata di sport dedicata anche a chi prematuramente ci ha lasciati. Presso il Centro Sociale ISRT a Molini Girola di Fermo, Organizzata dal Centro Sportivo Italiano,Comitato Provinciale e dalla società affiliate, è andata in scena la Festa del Ciclista, 3° Memorial Giacomo Vecchiola.

La mattinata è stata dedicata alla passeggiata in Mountain Bike che ha visto al via un centinaio di Bikers. Il percorso realizzato dalla MG Bike di Molini Girola è stato apprezzato da tutti. Nel pomeriggio c’è stato il conviviale dove si sono svolte anche le premiazioni degli atleti e società che si sono contraddistinte nelle gare del CSI del 2017.

Gli onori di casa sono stati fatti dal presidente provinciale del CSI Gaetano Sirocchi, dal responsabile del Ciclismo CSI Giampiero Conti,dal presidente della MG Bike Molini Girola, Patrizio Perticari e dal segretario Giovanni Cruciani.

Sono intervenuti il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, l’Assessore allo sport Alberto Maria Scarfini e l’organizzatrice della Gran Fondo di San Benedetto Sonia Roscioli.

Sono stati premiati i campioni nazionali CSI a cronometro Individuale, Tania Campelli, Enrico Fioretti, Mirco Quattrini e Fabio Ricciardi. Poi è toccato ai campionai Nazionali CSI strada, Gisella Giacomozzi, Lorenzo Chiodi, Giuseppe Dezi, Gianfranco Quattrini, Alessandro Conti, Helenio e Mario Mastrovincenzo. Un bel riconoscimento è arrivato per il G.S.Studio Moda Hair Gallery società che si è aggiudicata il titolo Nazionale CSI Cicloturismo. Premiate anche le società che si sono contraddistinte nel campionato Regionale Cicloturismo e nel circuito 4 Emme. Un premio particolare è stato elargito anche all’Autonoleggio.it-Pedale Fermano, società che nel 2017 ha organizzato più manifestazioni. Riconoscimenti sono arrivati anche alle società affiliate nel 2017 e ai tanti collaboratori.

Al termine è stato ricordato Giacomo Vecchiola dal papà Giorgio, dalla mamma Catia e dal fratello.

 

Riproduzione Riservata