15 novembre 2017

Post sisma: a Riabita CNA e Mapei lanciano l’Accademia delle Costruzioni. Silenzi e Migliore: “Necessaria la dilazione del pagamento delle tasse nelle aree del cratere”. 

pubblicato in Con lo Stivale sulle Vie della Seta, Cronaca |

FERMO – “Per le aziende del cratere la strada della ripresa è sempre più in salita, dato che gli effetti diretti e indiretti delle calamità sono, purtroppo, destinati a protrarsi ancora a lungo.” Questo è quanto affermano alla CNa territoriale di Fermo.

CNA ha già sollecitato il Governo – riferiscono il presidente Paolo Silenzi e il direttore generale Alessandro Migliore – a dilazionare la ripresa del pagamento dei tributi nelle aree colpite dal sisma, ad oggi ancora fissata al 16 dicembre. E’ vero: sono previsti finanziamenti a tasso zero, erogati dalla Cassa Depositi e Prestiti tramite banche convenzionate, che permettono di cominciare i rimborsi a partire dal 2020. Eppure – sostengono i vertici CNA Fermo – il ripristino dei pagamenti resta un brutto segnale anche per la specificità degli eventi sismici, durati molti mesi, che hanno rallentato i pur significativi interventi promossi dalle istituzioni”.

A questo si aggiungono le difficoltà di accesso ai finanziamenti per pagare le tasse sospese, come lamentano le imprese stesse: “In molti casi – dicono Silenzi e Migliore – sembra che gli Istituti di Credito rimandino a casa i clienti che intendono accedere ai mutui, adducendo motivi di ingorgo nella raccolta delle domande. Da parte delle banche è necessario il rispetto delle convenzioni, per non creare ulteriori problemi ad imprese che già stanno pagando duramente gli effetti dell’interminabile emergenza post sismica”.

 

In questo contesto, è sempre più importante per l’associazione di categoria impegnarsi per sostenere gli imprenditori e favorire la ripresa. Per questo, il prossimo 17 novembre, nell’ambito di Riabita, manifestazione fieristica dedicata all’abitare in programma al Mediolanum Forum di Fermo, le CNA Territoriali di Fermo e Macerata e MAPEI spa presenteranno l’Accademia delle Costruzioni. “Si tratta di un progetto che nasce dalla sinergia tra CNA, MAPEI Spa e gli Ordini Professionali – spiega Eraldo Attorresi, portavoce CNA Costruzioni – con lo scopo di poter fornire una formazione continua e accreditata a tutti i soggetti che si occupano di edilizia nei settori inerenti l’ingegneria, l’architettura, le costruzioni, i servizi e le forniture. Nel  processo di costruzione e ricostruzione ecosostenibile e antisismico, sia i professionisti che le imprese hanno la necessità di avere costante aggiornamento tecnico e normativo per  affrontare quotidianamente i molteplici aspetti del settore”.

Come noto Mapei è protagonista nel comparto delle costruzioni a livello globale, ma con un cuore e un testa in Italia. In Mapei si persegue da sempre un sogno: costruire una qualità unica al mondo operando nel rispetto delle esigenze locali. Con l’Accademia delle Costruzioni – riferisce l’ingegner Lorenzo De Carli, divisione grandi progetti Mapei – questo intento si concretizza, grazie alla proficua sinergia con le CNA Territoriali di Fermo e Macerata in un’area con molti bisogni, a partire dalla  risoluzione delle problematiche connesse alla recente emergenza sismica. L’impegno è quello di trasferire a professionisti e imprese locali il know-how e la conoscenza  scientifica che derivano dal settore Ricerca & Sviluppo, dall’Assistenza Tecnica Mapei e dai rapporti tra l’azienda e i migliori poli di ricerca Universitaria Nazionale. Il tutto allo scopo di fissare le corrette modalità di prescrizione, esecuzione e controllo degli interventi”.

L’Accademia Costruzioni, che sarà presentata il 17 novembre alle ore 9 nell’ambito del workshop Mapei “Dal Progetto alla Realizzazione” in cui interverranno i funzionari CNA Fermo Massimiliano Felicioni e Macerata Michela Rossi oltre al Direttore di Fidimpresa Marche Fermo Massimo Capriotti, prevede 6 incontri teorico-pratici che si terranno all’Hotel Horizon a cadenza mensile fino a giugno 2018.

 

 

Riproduzione Riservata