12 ottobre 2017

Si alza il sipario sulla rassegna di concerti a Capodarco di Fermo

pubblicato in Cronaca, Cultura |

FERMO – Trame musicali la rassegna di concerti e spettacoli musicali che si terrà al Teatro Nuovo di Capodarco prende il via sabato 14 ottobre L’evento, patrocinato dall’assessorato alla cultura del Comune di Fermo, dalla Regione Marche, dalla Provincia di Fermo, con la collaborazione del Circolo di Cinema Metropolis, si compone di sei appuntamenti fino a dicembre con la musica classica, con uno sguardo ed un’apertura alla musica popolare colta.

 

Con la direzione artistica del M° Antonella Malvestiti, pianista, in collaborazione con Andrea Caldarelli del Circolo Metropolis, la rassegna spazierà dal concerto solistico alle formazioni cameristiche e a gruppi di musica popolare colta come fado e tango.

 

Sabato 14 ottobre, alle ore 21.15, il concerto per pianoforte e violoncello dal titolo “Sehnsucht. Note, parole e aliti di nostalgia” con il Duo Rosamunde: Melissa Galosi al pianoforte, Elena Antongirolami al violoncello e Elena De Luca, voce recitante.

Il Duo Rosamunde si è costituito nel 2013 per la volontà delle due musiciste di esplorare il repertorio per violoncello e pianoforte del romanticismo tedesco, ma ben presto l’interesse si è allargato al novecento storico e contemporaneo, senza tralasciare la musica della grande tradizione italiana. Il Duo si perfeziona frequentando corsi e masterclass tenuti da docenti di fama internazionale, ha vinto premi a concorsi nazionali e internazionali e partecipato a Festival di prestigio.

Elena De Luca, dopo aver conseguito la maturità classica, ha condotto parallelamente a Bologna gli studi umanistici all’Università e quelli artistici all’Accademia “Bernstein School of Musical Theater”, dove ha studiato recitazione, canto, solfeggio, teoria musicale e danza. Attualmente collabora come performer e attrice per diversi eventi in Emilia Romagna e nelle Marche, è parte di un trio jazz e prosegue gli studi in campo artistico e universitario.

 

Gli artisti che si esibiranno durante tutta la rassegna sono musicisti marchigiani di origine o di adozione, la maggior parte dei quali si è formata nei Conservatori e nelle Scuole di Musica e di Perfezionamento delle Marche, artisti operanti sia nel nostro territorio che fuori regione.

 

Previsto anche un concerto dedicato agli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado (25 novembre), nella convinzione che sia fondamentale avvicinare i bambini alla musica attraverso un ascolto guidato e partecipe.

Riproduzione Riservata