11 ottobre 2017

Riqualificazione della piscina comunale di Fermo: completato il primo step di lavori

pubblicato in Iniziative, Politica |

Jpeg

FERMO – Ieri è stato presentato il primo step di lavori di manutenzione e riqualificazione, seguiti direttamente dai gestori della Virtus Buonconvento, la società toscana che che ad agosto 2016 si è aggiudicata il bando europeo per la gestione per 15 anni della struttura. Gli interventi rientrano all’interno del bando che prevede oneri di manutenzione straordinaria a carico del concessionario, quali la realizzazione di opere essenziali ed indispensabili per l’efficientamento e la riqualificazione energetica e per il maggiore sviluppo funzionale dell’impianto(in funzione dagli anni ’80).

Il restyling ha riguardato entrambi gli spogliatoi, completamente rimessi a nuovo, e la copertura del tetto parzialmente rifatta da zero e integrata con nuovi materiali. I lavori sono stati eseguiti per il 90% da ditte del territorio fermano. Gianluca Valeri, il titolare che dopo anni al timone ha lasciato la gestione dell’impianto all’attuale direttore Marco Cicconi, ha spiegato: “Quando abbiamo deciso di partecipare al bando per questa piscina l’edificio non era nelle condizioni migliori ma una volta arrivati a Fermo ci siamo innamorati della città e abbiamo deciso di procedere subito con interventi di ristrutturazione. Per noi è molto importante coniugare l’attività sportiva con la parte sociale – ha concluso Valeri – perché questo è ciò che spetta a una struttura comunale. Gestiamo dieci piscine in dieci diverse città d’Italia e devo ringraziare l’Amministrazione Comunale per il rapporto diretto e per la presenza costante nel dialogare con noi e nel dare una risposta alle nostre esigenze”. Soddisfatto anche il sindaco Calcinaro: “L’interlocutore che si è aggiudicato il bando – spiega il primo cittadino – continua a lavorare sulla linea del sostegno sociale, ad esempio la gratuità per alcune realtà come il C.S.E.R, e pubblico dell’impianto e non sempre è facile trovare l’equilibrio nell’investimento quando ci sono questi fattori. Posso dirmi contento per questa partnership e sono convinto che sarà garantita la storia di questa piscina, grazie anche al sostegno di partner importanti”. Tra questi la Carifermo, che nel 1983 realizzò la struttura ed oggi è stata tra le prime a credere nel progetto di rilancio della piscina finanziando i lavori per una prima trance pari a 200 mila euro.

Redazione

Riproduzione Riservata