28 settembre 2017

Lotta al caporalato, il Pd ne discute insieme al Presidente dell’associazione “NoCap” Yvan Sagnet

pubblicato in Cultura, Eventi, Iniziative, Politica |

PORTO SANT’ELPIDIO- Domani, venerdì 29 settembre alle ore 21.15, presso la sala conferenze della Croce verde di Porto S. Elpidio si terrà un’ importante iniziativa sul tema del caporalato organizzata dal Partito Democratico. I relatori saranno l’On. Paolo Petrini e un ospite d’eccezione: Yvan Sagnet, Presidente dell’ associazione “NoCap”. 

Yvan Sagnet è di origini camerunensi ed è laureato in ingegneria delle telecomunicazioni al politecnico di Torino. Nell’estate del 2011, per mantenersi gli studi, è andato a raccogliere pomodori nelle campagne pugliesi, a Nardò, dove è stato inglobato in un sistema di sfruttamento del lavoro con turni massacranti lunghi anche 18 ore, paga minima, con condizioni di igiene, vitto e alloggio precarie e malsane. Yvan è stato promotore del primo sciopero dei braccianti in Puglia, portando all’introduzione ufficiale del reato penale di caporalato. Oggi è Cavaliere della Repubblica e si impegna nella lotta al caporalato.
A coordinare la serata sarà il consigliere comunale Luca Piermartiri. Tra i saluti quello del Sindaco di Porto S. Elpidio Nazareno Franchellucci, del Segretario Provinciale Paolo Nicolai e del Segretario di circolo Aldo Acconcia.

“Con il Governo Renzi – spiega Piermartiri – nel 2016 la Camera ha approvato in via definitiva la legge contro il caporalato e, con le aggiunte all’articolo 603-bis, sono state introdotte sanzioni penali non solo per i caporali, ma anche per i datori di lavoro consapevoli dell’origine dello sfruttamento. Fino a sei anni di carcere, che possono diventare otto in caso di violenza o minaccia per chi commette il reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. Sono felice della presenza di Yvan Sagnet! Credo sia giusto essere solidali e sostenere, tramite queste iniziative, la lotta per i diritti in modo denunciare tali crimini. Ringrazio Yvan per la disponibilità e, soprattutto, i segretari Paolo Nicolai e Aldo Acconcia per aver sostenuto fin da subito l’evento”.

“Sono orgoglioso, come Segretario cittadino – conclude Aldo Acconcia – di ospitare Sagnet con questa importante iniziativa sul caporalato, che rappresenta una piaga ancora difficile da sanare. Un ringraziamento a quanti si sono impegnati ed in particolar modo a Luca Piermartiri per l’ organizzazione”.

Riproduzione Riservata