6 settembre 2017

Triathlon: Walter Torre (G.S.Studio Moda-Hair Gallery) ha ottenuto un buon risultato a Livigno.

pubblicato in Ciclismo, Cronaca |

MONTE URANO – Un gran bel risultato in casa del G.S.Studio Moda-Hair Gallery. Stiamo parlando di Triathlon e della prova che si è svolta a Livigno dove Walter Torre (atleta di Corridonia) ha ottenuto un onorevole 22° posto assoluto su 110 partecipanti. Quella andata in scena era un “extreme triathlon” basata sulla distanza ironman con l’aggiunta della difficoltà del dislivello (D+) sia sulla frazione di bici che su quella di corsa. Torre è stato impegnato nella frazione a nuoto per 3,8 km, poi in bici 195 km e infine ha dovuto affrontare i 42 km e 195 metri della maratona finale. Il tutto in condizioni estreme con pioggia incessante e freddo pungente.

“ Ho gareggiato in un atmosfera fantastica – ha detto Walter Torre – anche se la gara è stata dura. Oltre alla prova Iroman, il dislivello ha fatto la differenza visto che non è stato per nulla facile portarla a termine. Le condizioni meteo che sono cambiate durante la notte che ha preceduto la gara, con 9 gradi alla partenza e pioggia durante tutto lo svolgimento, non mi hanno certo agevolato”.

Dopo aver terminato la sua prova, Torre si è reso conto di aver ottenuto un grande risultato.

“ Arrivare fino in fondo – ha continuato Torre – è stato un grandissimo risultato. Non mi aspettavo certo il piazzamento finale di questa portata visto che ero alla mia prima esperienza nell’Ironman”.

Torre ha voluto ringraziare il compagno di squadra Daniele Paolini.

“ Il suo apporto, sia tecnico che morale è stato fondamentale – ha rimarcato Torre – e senza il suo aiuto non sarei riuscito ad arrivare in cima. Negli ultimi chilometri di corsa il suo aiuto è stato importantissimo e mi ha aiutato anche a recuperare una quindicina di posizioni in classifica”.

Alla fine è arrivata anche la dedica.

“ Dedico questo piazzamento alla squadra, al presidente – ha concluso Torre – e alla mia famiglia che mi ha sopportato visto che sono stato spesso assente per gli allenamenti”.

 

Riproduzione Riservata