28 settembre 2015

ll social, la promozione e la quantomai necessaria presa di coscienza

pubblicato in Cultura, Interventi, Turismo |

ANCONA – FERMO – Metti insieme appassionati di fotografia, gran parte dei quali non professionisti, e muniti di un semplice smartphone, offrigli scorci, passeggiate, bellezze naturali, specialità enogastronomiche e momenti di confronto e formazione. Otterrai l’assemblea Instagramers Italia svolta nel fine settimana ad Ancona con i principali vertici nazionali e regionali oltre a molte delegazioni provinciali tra cui quella del Fermano, guidata da Andrea Braconi e Vissia Lucarelli. All’iniziativa hanno partecipato anche Luca Ceriscioli, Presidente della Regione Marche, Maurizio Mangialardi, Presidente dell’ANCI Marche, ed il deputato Emanuele Lodolini.

L’auspicio è che quella svolta nelle Marche non resti una tre giorni fine a se stessa. In un momento nel quale il web assume una rilevanza sempre più forte in termini di promozione turistica intesa a 360 gradi, sarebbe il caso che le istituzioni locali ponessero la giusta attenzione ad iniziative come questa. Comuni, Province, Regioni, passando per Camere di Commercio e organizzazioni di categoria, impegnate spesso a parlare di promozione integrata di paesaggi, storia, enogastronomia e produzioni manifatturiere, di incoming, buyers e stakeholders, dovrebbero in primo luogo comprendere il fenomeno Instagram, non considerandolo solo un passatempo aleatorio o peggio un gioco. 400 milioni di profili nel mondo, il 75% dell’utenza residente fuori dagli U.S.A., oltre 40 miliardi di immagini, 3,5 miliardi di like (mi piace) al giorno, 80 milioni di foto pubblicate quotidianamente dovrebbero bastare a mostrare la concretezza di un social network nel quale è possibile sviluppare progetti di promozione che offrano punti di vista accattivanti del territorio e delle sue risorse, tali da veicolare messaggi funzionali a incrementare la curiosità verso le Marche e il Fermano.

Il recente contest fotografico Marcheinaday, vinto dalla community del Fermano, che si ripeterà anche l’anno prossimo con interessanti novità, potrebbe essere solo l’inizio. Secondo indiscrezioni emerse durante l’assemblea ad Ancona alla edizione 2016 del contest parteciperanno anche Instagramers provenienti da fuori regione, proprio per far uscire dai confini locali la bellezza del territorio marchigiano.

Alessandro Giacopetti

Riproduzione Riservata